In palude con gli SkoM.

Disco dalla gran vibra, che non lascia indifferenti. Per questo è un piacere ospitare in palude gli SKoM con il loro “Chi odi sei”. Gran vibra, sì, e gusto internazionale pur partendo dal personale, e pur avendo alcune canzoni in siciliano. Ma proprio per per questo, anzi, è così. Da citare assolutamente i due pezzi cantati in siciliano (Arpie e Nuddu ca Veni) da Simona Norato dei Caminanti, gruppo che accompagna Cesare Basile (e si sente).